Quando si parla di mafia, si pensi alle vittime

Probabilmente quando si parla di mafia e della sua attività criminale ci si concentra sui mafiosi e il loro potere. Ricorre molto spesso, soprattutto nelle giovani menti, questo pensiero. Forse perché “Il male[…] possiede il duplice privilegio d’essere fascinatore e
contagioso”
, come sosteneva Emil Cioran, o forse perché ammiriamo quelle persone che hanno avuto successo e si sono realizzate nella vita. E così, sbadatamente, ci si lascia incantare dal fascino criminale.
Continua a leggere

WHAT’S UP BLOG / INTERVISTANDO DAVIDE BORSANI

Mi racconto. Non lo faccio per mia scelta, ma perchè tre studentesse del Liceo “Crespi” di Busto Arsizio me lo hanno proposto.

Stanno partecipando al progetto Glocalab, inserito nell’evento Glocal che festeggia il 15° anniversario di nascita di VareseNews, il quotidiano online dell’Alto Milanese e Basso Varesotto.

Il progetto consiste nella creazione di un blog, e di inserire dei contenuti indicati dalla giuria. Il nome scelto è What’s up blog che potete trovare al link www.glocal12.it/whatsup.
Dovevano intervistare un giovane che difende degli ideali. Hanno pensato a me!
Accetto timidamente questa proposta, un po’ in tensione per il fatto di dover parlare di me in un video e soprattutto per raccontarsi: non è mai facile!

Eh.. Fatto! In un pomeriggio ci accordiamo, ci troviamo e registriamo. Questo è il prodotto, in cui parlo della mia esperienza da rappresentante degli studenti, del mio attivismo in “Ammazzateci Tutti” e del mio impegno in radio a TeenTime!
Sarò stato all’altezza dell situazione? Ecco il video.. Continua a leggere

Lavagnetta 2.0

Information scolaire”, lo scatto risalente all’anno 1956 del fotografo francese Robert Doisneau, mi suggerisce una riflessione.

Eccola, nella foto, la lavagnetta.

La utilizzavano i nostri nonni, anni or sono, quando andavano a scuola. Mettevano bianco su nero pensieri e numeri. Con il gessetto scrivevano, scarabocchiavano, prendevano appunti durante le lezioni e risolvevano i conti.
Certamente disegnavano, per far passare il tempo, proprio come noi, generazione di oggi. Magari giocavano anche a battaglia navale con il vicino di banco. Il contenuto scritto sulla lavagnetta non rimaneva: finita la lezione i dati raccolti venivano inevitabilmente cancellati. Bisognava ripulirla per poterci scrivere di nuovo. Uno spazio limitato, in cui i più abili riuscivano a dare organicità a parole, formule, concetti, strutturandoli e imprimendoli poi nella propria della mente.

La generazione di oggi invece va’ a scuola con il tablet.
Continua a leggere

Andrea Latino ospite a TeenTime

Innovazione, tecnologia, cultura e impegno politico saranno gli argomenti che tratteremo in studio a TeenTime, questo venerdì, insieme al nostro ospite Andrea Latino.

 Diplomatosi al liceo scientifico, Andrea attualmente frequenta il terzo anno del corso di Relazioni Internazionali presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università Cattolica. Alterna lo studio al lavoro occasionale come articolista e web designer freelance.

Nel 2010 dà vita al progetto GSE tramite l’associazione Green Geek, e inizia ad occuparsi di divulgazione tecnologica e politiche pubbliche per l’innovazione, con particolare riferimento – ma non solo – a quelle per l’educazione. Ha preso parte al progetto Europeo Edgeryders, è uno dei Global Shapers di Roma per il World Economic Forum, e collabora con RENA, la Rete per l’Eccellenza Nazionale.

GSE gli ha fatto ottenere diversi riconoscimenti, tra cui l’essere nelle prime dieci posizioni della consultazione pubblica per l’Agenda Digitale Italiana, ed ha suscitato l’interesse del MIUR, con il quale ha lavorato in occasione del concorso Hack4School.

Sin dall’adolescenza ha mostrato interesse per la politica e tuttora svolge con passione il ruolo di delegato alle innovazioni presso la segreteria provinciale dei Giovani Democratici.

E non è tutto. Ma direi che può bastare! Curiosi? Non vi resta che sintonizzarvi domani alle 17 su www.bustolive.it!

Il video della puntata:

Luca Introini, del Parlamento Europeo Giovani, ospite a TeenTime

Luca Introini ha 17 anni, frequenta il quinto anno presso il Liceo Scientifico “L. Da Vinci”.
Fa parte del gruppo di teatro dell’Istituto fin dalla prima superiore e pratica atletica. Durante l’anno scolastico 2011/2012 si candida al Consiglio d’Istituto e risulta eletto Rappresentante d’Istituto.
Nello stesso periodo diventa membro della delegazione che rappresenterà la sua scuola alle selezioni nazionali del Parlamento Europeo Giovani (PEG). Dopo le esperienze nazionali di Piacenza e Lucca, decide di fare domanda per essere ammesso ad una sessione francese: la sua candidatura viene accettata e lui parte per Fointanebleau.
Il PEG è una realtà dell’attivismo studentesco tutta da scoprire, e offre opportunità uniche: soggiorni all’estero, confronti culturali… un gioco di ruolo che ricalca perfettamente il meccanismo del vero Parlamento dell’UE, ovviamente in lingua inglese.
Per questo noi di TeenTime abbiamo deciso di invitarne un partecipante in studio.
Non siete curiosi di capire come funziona quest’associazione e come è possibile farne parte? Allora seguite me, Matteo e Luca mercoledì 24, dalle ore 17 alle ore 18, su www.bustolive.it!